mercoledì 18 aprile 2012

strane forme di parentela declinate all'indicativo del verbo essere

Io e tu sono nati insieme 
Ce lo ha ricordato Giusi Quarenghi durante l'incontro di martedì con le ragazze e i ragazzi di una scuola media di Palermo, organizzato dall'Associazione Oliver

Dell'incontro con Giusi Quarenghi ricorderò:
che la biblioteca è cugina prossima della scuola
che io viene dopo aver preso coscienza del tu, quindi dell'altro
che io e tu sono interscambiabili
che siamo tanti
che scrivere comporta fatica
che trovare una spiegazione al titolo poetico scelto per un libro può essere un caso
che i capelli tutti da una parte sembra segnino una direzione tratteggiata dal vento
che è facile chiedere un consiglio
che le parole hanno le porte come le case
che è bello crescere con i libri
che il verbo essere è il primo verbo che si impara in tutte le lingue
che la declinazione del verbo e il susseguirsi dei pronomi personali ti fa sentire meno solo
che ognuno è creatore della propria storia ma anche di quella dell'altro
che questo concetto mi piace se penso ai due, alle loro vite allenate all'altro, legate e libere.


I libri di cui si è parlato durante l'incontro:
http://www.topipittori.it/it/catalogo/e-sulle-case-il-cielo
http://catalogo.giunti.it/scheda.php?idscheda=9965


Di questa settimana ricorderò la visita casuale alla Biblioteca Comunale di Monreale con Monica.
Alla gentilezza della bibliotecaria: custode e traghettatrice.